Fitzpatrick - RENSA di Alberto Monti | Da più di mezzo secolo agenti in esclusiva di macchine per il trattamento del solido Chimico - Farmaceutica.

rensa_logo
025990 2572
rensa_dg_protec
rensa_logo
Vai ai contenuti
Mulini a martello e compattatori a rullo

 
Fitzpatrick studia e produce attrezzature per la lavorazione delle polveri, per la riduzione della granulometria e per la granulazione a secco che consentono una lavorazione in diversi step con ottime performance in un ampio ambito di prodotti: farmaceutici, materie prime chimiche, cosmetici, alimentari e veterinari, migliorando le caratteristiche della polvere in termini di fluidità e comprimibilità. I design più moderni ad alto contenimento consentono estrema facilità ed affidabilità nella pulizia (cGMP). Fitzpatrick offre un’ampia gamma di soluzioni su diversa scala con risultati ripetibili, grazie ad un elevato know-how su differenti applicazioni costruito in anni di esperienza.
 
Le due attrezzature di punta sono i mulini a martelli Fitzmill e i compattatori Chilsonator. Per ogni macchina vengono realizzate opzioni ad hoc per ogni tipo di applicazione.

 
MACINAZIONE
 
La riduzione della granulometria (conosciuta anche come frantumazione) è comunemente utilizzata per migliorare le proprietà del materiale, inclusa distribuzione più accurata della granulometria e una superficie, che si traduce in una migliore scorrevolezza, reattività, asciugatura densità della materia prima e capacità di essere compattata. La macinazione a secco di polveri farmaceutiche è uno step indispensabile nella produzione di compresse, dove la riduzione della granulometria è sfruttata per raggiungere una granulometria che permetta una migliore dissoluzione della compressa, un’uniformità del prodotto attivo contenuto, l’effettiva efficacia del farmaco, migliori livelli di assorbimento, stabilità biologica e fisica.
 
La frantumazione nella macinazione a impatto viene scelta non solo in base alle proprietà del materiale di alimentazione (ad esempio forma/dimensione della granulometria iniziale, contenuto di umidità, sensibilità alla temperatura, durezza, macinabilità, o altre proprietà fisiche e chimiche), ma anche sulla versatilità delle attrezzature utilizzate, come ad esempio la sicurezza, il livello di contenimento, il livello di esposizione dell’operatore e la facilità di pulizia

 
COMPATTAZIONE
 
Il compattatore per la granulazione a secco crea dei granuli scorrevoli senza bisogno di aggiungere leganti o agenti umettanti, facilitando la compattazione continua e istantanea di polveri fini in briquette o strisce continue che possono poi essere granulati in modo molto preciso, con la granulometria richiesta.
 
Grazie a questa tecnologia la granulometria e la densità di una polvere attiva, che ricoprono un ruolo fondamentale nell’efficienza del processo migliorando il flusso e la compressibilità e riducendo allo stesso tempo la potenziale segregazione, possono essere controllate e customerizzate per l’utilizzatore finale, consentendo ad un mix polidisperso di essere trasformato in granuli più uniformi.
 
La compattazione a rulli è la forma più diffusa di granulazione a secco, che non ha impatto sull’uniformità della polvere, ma che aiuta a mantenere l’uniformità stessa durante i successivi processi. Durante la compattazione la polvere è spinta tra due rulli con una forza specifica che fa sì che la polvere si trasformi in briquette o in strisce continue. Il prodotto compattato è spesso poi macinato in una macchina integrata nel sistema o in una fase di processo a parte.

Torna ai contenuti